DA PICCOLA HAI AVUTO PAURA DELL'ACQUA?
NON VUOI CHE TUO FIGLIO ABBIA LA STESSA PAURA?

Scopri il PRIMO PERCORSO a Brescia per bambini dai 3 ai 36 mesi che con solo mezz'ora a settimana e in meno di due anni ha aiutato 300 bambini a NON avere paura dell'acqua!

Ciao! sono Monica Filippini, e sono un’istruttrice di nuoto.

Eccomi qui, ho 27 anni sono un’appassionata di tecnologia ma soprattutto di nuoto!

Adoro il mondo acquatico, nel 2006 ho conseguito il brevetto di assistente bagnanti, nel 2008 allieva istruttrice FIN, nel 2010 istruttrice di base FIN, ma scopro che adoro insegnare ai bambini e decido di intraprendere l’insegnamento esclusivamente per loro, specialmente nella fascia 0-6 anni.

Inizio quindi un percorso di approfondimento su questa materia e ottengo all’università dell’acqua il diploma di “Acquamotricitista neonatale”.

Ma ciò, non era  abbastanza per  me, e nel 2012 dopo che la mia famiglia mi ha attribuito il soprannome “pesciolina”, decido di dedicarmi SOLO alla formazione neonatale in acqua.

Prima di continuare mi chiedevo se sai che...

Curiosità 1

Una percentuale altissima di Italiani non sa nuotare? (circa il 40%)

Curiosità 2

Che meno del 35% riesce a tenere aperti gli occhi sott'acqua?

Curiosità 3

Che solo il 39% riesce a stare a galla in acque profonde?

Qualcuna di queste affermazioni ti suona famigliare?

Se hai risposto si anche a solo una delle domande, probabilmente hai un problema con l’acqua!

Probabilmente quando sei al mare cerchi di restare sempre dove si tocca, se sei su un materassino ad esempio, invece di rilassarti tieni sempre d’occhio quanto sei lontano dalla spiaggia o dove ti sta portando la corrente…

O ancora, hai presente quella gita in barca tipica dei villaggi vacanze?

Spesso ti portano in luoghi carini, isolati,tranquilli,una fantastica acqua cristallina  e trasparente, che non sei abituata a vedere durante  le classiche vacanze….

Ad un certo punto, solitamente,fermano la barca e quello è il momento in cui si può fare il bagno, ma assolutamente  non ti tuffi, chiedi quanto è alta l’acqua,magari timidamente ti immergi, fai un paio di bracciate, ma sempre molto vicino alla barca dove ti puoi sempre aggrappare a qualcosa…..

Molto probabilmente fai lo stesso in piscina, ma diversamente,magari ti tuffi perchè sai che poche bracciate ti portano dall’altro lato, o comunque ci sono le divisiorie  delle corsie galleggianti alle quali ti puoi sempre aggrappare…

Ok, è così! Quindi Monica?

Quindi tranquilla NON E’ COLPA TUA!

Purtroppo come hai potuto vedere dalle percentuali il problema è molto comune, guarda cosa ha scritto un genitore che partecipa ai nostri corsi..

Cari bimbi in acqua!! Sono il papà di uno dei vostri pesciolini, ho preso la decisione di iscrivere la mia piccola pesciolina al vostro corso, per un motivo molto semplice. Ho 41 anni ed ancora oggi ho la fobia dell'acqua, si proprio così!! In pratica si tratta di una semi-fobia ma vi spiego meglio. Entro in acqua senza problemi ma solo dove tocco, oltre non vado perchè non sono in grado di restare a galla!! Il problema è che quando non tocco entro nel panico più totale e non riesco a rilassarmi, quindi non sto a galla. Non la vivo male, solo in passato, quando ero un ragazzetto, mi dispiaceva non andare in piscina con i miei amici. Quindi ho pensato, perchè non togliere subito qualsiasi problema con l'acqua alla mia pesciolina e farla vivere a suo agio anche nell'acqua?? E poi siete arrivati voi il mio sollievo! So che grazie al vostro percorso potrà essere felice di tuffarsi in acqua e viverla come un piacere. Ora vi saluto corro dalla mia pesciolina che mi chiama. Ciao e a presto cari bimbi in acqua.

Paolo papà di Bia